| Home| Chi siamo | Dove siamo | Situazione socio sanitaria locale | Cosa è stato fatto | Progetto | Sostienici | Contatti |

 

.....................................

 

 
 

>> Home

 
 

>> Chi siamo

 
 

>> Dove siamo

 
 

>> Situazione socio sanitaria locale

 
 

>> Cosa è stato fatto

 
 

>> Progetto

 
 

 
       
 

 
 

>> Sostienici

 
 

>> Contattaci

 
 

 

 

 

 

Nell’ottobre 2005,

dopo più di un anno di attesa per ottenere visti e passaporto, siamo riusciti a portare in Italia 3 ragazzi di Nosy Be , affetti da malformazioni molto invalidanti, per indagini diagnostiche più approfondite e le cure mediche del caso.


Al più piccolo Alain, di 13 anni , è stato diagnosticato un linfangioma cranico (deformante il cranio e volto) non comportante però pericolo di vita; non è stato opportuno sottoporlo ad intervento chirurgico per i rischi a cui sarebbe andato incontro.


Marino , 19 anni, presentava una massa sul collo, che oltre a problemi estetici, comportava anche una compressione sulla trachea con conseguente difficoltà alla deglutizione e alla respirazione.



E’ stato sottoposto ad intervento chirurgico e l’esame istologico ha diagnosticato un“linfangioma cistico”. Non vi sono state complicazioni nel post-operatorio e attualmente sta bene , ha ripreso a frequentare sia la scuola, sia l’attività lavorativa e non vi sono segni di recidiva.


Fernandine è una ragazza di 18 anni affetta da una grave forma di poliomielite, con esiti permanenti non correggibili all’arto inferiore, per lei é stato possibile solo il confezionamento di una protesi che ha però cambiato notevolmente la sua qualità di vita in quanto, grazie a questa, riesce a deambulare autonomamente e a recarsi a scuola.


Un grazie di cuore da parte dei ragazzi a tutti coloro che ci hanno aiutato in questa impresa:

- al Console Onorario di Nosy Be, Sig. Luciano Uboldi, che è riuscito ad ottenere passaporti e visti e ad organizzare il loro viaggio in Italia

- Al Direttore Sanitario dell’Azienda Ospedaliera – Ospedale Civile di Legnano, Dr. Mario Petrini, che si è fattivamente impegnato, ottenendo e fornendoci le autorizzazioni al ricovero e successivo intervento chirurgico presso il nosocomio legnanese.

- Al Dott. Pareschi, primario della divisione O.R.L. dell’azienda ospedaliera di Legnano, e ai suoi collaboratori che hanno effettuato con successo l’intervento chirurgico a Marino

- Alla Dott.ssa Gualdoni , del centro ortopedico Don Gnocchi e al Sig. Domenico Lobello del “Laboratorio Ortopedico Senago ” che ha confezionato ed offerto la protesi a Fernandine


- Alle famiglie Nervianesi che hanno ospitato e “coccolato” i ragazzi durante il loro soggiorno in Italia.

- A Padre Francesco La Ruffa , Missionario Redentorista, e all’UNITALSI che hanno provveduto all’organizzazione del viaggio e al pagamento dei biglietti aerei
 



Pasquale Razionale e Donatella Re
 

 
           

 
   

2007 Progetto Sanitario : "Un ospedale per Nosy Be" - Nosy Be Madagascar